ROMA: la CNIL infligge a Google una multa di 50 milioni di euro in base alla denuncia di noyb

Giu 21, 2019

Informazioni chiave

  • L'autorità francese per la protezione dei dati (CNIL) ha appena annunciato di aver inflitto una multa record di 50 milioni di euro a Google per aver violato oggi il GDPR (Link)
  • La sanzione si basa su due reclami di noyb.eu e dell'ONG francese "La Quadrature du Net" basati sul "consenso forzato" del 25 maggio 2018 (Maggiori informazioni sui reclami originali)
  • L'ammenda di 50 milioni di euro è la più alta mai comminata finora per violazioni della privacy (l'ammenda massima prevista dal GDPR, basata sul 4% del fatturato di Google, sarebbe di 3,7 miliardi di euro)
  • Google trasferirà le sue operazioni europee in Irlanda domani (22 gennaio 2019) e sarà poi regolamentata dal Commissario irlandese per la protezione dei dati in qualità di "autorità guida".

Prima dichiarazione di noyb.eu

Max Schrems, Presidente di noyb: "Siamo molto lieti che per la prima volta un'autorità europea per la protezione dei dati utilizzi le possibilità della GDPR per punire le chiare violazioni della legge. In seguito all'introduzione della GDPR, abbiamo scoperto che le grandi aziende come Google semplicemente "interpretano la legge in modo diverso" e spesso hanno adattato i loro prodotti solo superficialmente. È importante che le autorità chiariscano che la semplice dichiarazione di conformità non è sufficiente. Siamo anche lieti che il nostro lavoro per la tutela dei diritti fondamentali stia dando i suoi frutti. Vorrei anche ringraziare i nostri sostenitori che rendono possibile il nostro lavoro"

Sfondo su noyb

noyb ottiene la privacy sul tuo telefono. L'articolo 80 del GDPR prevede che le persone interessate possano essere rappresentate da un'associazione senza scopo di lucro, in quanto i singoli utenti non sono di solito in grado di presentare i relativi reclami legali. Nel nuovo caso di noyb ("Diritto di accesso") dieci utenti sono rappresentati dall'organizzazione non profit. Schrems: "noyb ha lo scopo di far ragionevolmente rispettare la nuova legge, in modo che i benefici raggiungano effettivamente gli utenti.

I finanziamenti sono ancora in corso. Finora, noyb.eu è finanziato da oltre 3.100 singoli membri sostenitori e sponsor (per esempio, StartPage.com o la Città di Vienna). Per finanziare a lungo termine la lotta contro la violazione dei dati, l'associazione è alla ricerca di altri membri sostenitori. Finora il budget per il 2018 è finanziato solo al 75%. Schrems: "Nel 1995 l'UE ha già approvato leggi sulla protezione dei dati, ma sono state semplicemente ignorate dai grandi attori. Ora dobbiamo fare in modo che questo non accada di nuovo con il GDPR - finora molti sembrano essere solo superficialmente conformi.

Uploads

MakePrivacyReal

Il nostro lavoro è reso possibile da oltre 3.100 membri sostenitori - e forse voi?